mitchferniani.it
Perché Sei Grasso? Cosa Stai Sbagliando? (Video)

Perché Sei Grasso? Cosa Stai Sbagliando? (Video)

Vuoi iniziare un protocollo di dimagrimento, hai diminuito le calorie, i carboidrati, stai facendo cardio, stai seguendo tutto alla lettera, ma c’è qualcosa che non funziona. Stai facendo le stesse cose del tipo con il super fisico affianco a te, ma mentre lui riesce ad ottenere il fisico che vorresti, tu non riesci ad ottenere nessun risultato. Che Diavolo Sta Succedendo ?

Voglio parlare di un argomento piuttosto importante che in troppi tendono a sottovalutare. In questo video/articolo non parleremo solo di costruzione muscolare, ma anche di vita e benessere. E del come stiamo piano piano mollando la presa sul fattore più sottovalutato di tutti, la nostra salute.

Questo è uno degli argomenti più spaventosi e più discussi nel mondo scientifico e della costruzione muscolare.


Voglio darvi 2 dati per me fondamentali:

Più del 70% dei Giovani Obesi, protrarranno questa loro situazione di sovrappeso fino all’età adulta, mentre dall’altra parte solo il 10% dei bambini sani, diventano Obesi da adulti.

Naturalmente il primo fattore al quale possiamo attribuire questi dati sono le abitudini familiari e razziali, non è un caso se la maggior parte degli obesi si trova negli Stati Uniti che sappiamo bene non essere famosi per la loro dieta salutare.

La statistica ci dice che Bambini obesi diventeranno nel 75% dei casi Adulti obesi e questo è dovuto sicuramente alle abitudini in termini di alimentazione, esercizio fisico, sedentarietà ecc ecc..
Quindi praticamente tutto parte dall’educazione che si da al proprio figlio. Ma se vi dicessi che oltre al fattore abitudinale c’è un altro fattore che influenza questi dati?

Effettivamente se andiamo a vedere il caso in cui un ragazzo che è stato in abbondante sovrappeso nella tenera età, cerca di dare una svolta a questa situazione mettendosi a dieta e facendo esercizio fisico, non otterrà gli stessi risultati che otterrà un Ragazzo che non ha avuto un passato da ex obeso. Sto parlando di una persona che ha completamente rivoluzionato il suo modo di vivere, il modo in cui mangia, in cui si allena, non beve, non fuma non fa niente che non vada bene. Adesso non possiamo più attribuire questo dato al solo fattore abitudinale, perché è stato completamente stravolto. Allora da cosa dipende questa riluttanza del suo corpo verso il migliorare la sua forma?

Bene questa domanda ha una rispota che può essere divisa in 2 punti fondamentali:

  1. Da Bambino, il corpo tende a immagazzinare grasso sia nel volume che nel numero delle cellule adipose. L’aumento di volume della cellula adiposa è una situazione che si crea anche nell’età adulta, ma la creazione di nuove cellule adipose avviene solo nella tenera età. Questo succede perché in questa età il nostro corpo è in piena fase di sviluppo e ci sono attivi dei processi che in età adulta sono “spenti”. Anche se stanno uscendo degli studi fatti su dei ratti adulti, che dimostrano che potrebbe avvenire anche da adulti, ma diciamo che si crea in situazioni più spinte [1].
  2. Sia da bambino sia da Adulto, e fisiologicamente impossibile ridurre il numero delle cellule adipose create nella precedente età. Questo numero può potenzialmente salire, ma mai scendere, se non attraverso interventi invasivi come la Liposuzione… Lo so, che merda.

Quando si parla di acquisizione o perdita di grasso, sembra che non si sappia mai di cosa si sta parlando. E voglio per questo cercare di far capire cosa avviene fisiologicamente quando ci troviamo in un consistente surplus calorico per un lungo periodo di tempo.

Il nostro corpo ha un sistema di immagazzinamento energetico che nel momento in cui riceverà consistenti dosi di energia non farà altro che mandarla in questo magazzino attraverso l’accumulo di grasso.

Come al solito non entrerò nei dettagli biologici che creano questo processo, ma quello che ci serve capire è che il nostro corpo immagazzinerà questo eccesso di energia in cellule adipose che sono distribuite in tutto il nostro corpo in modi differenti a seconda di diversi fattori, tra i quali, la genetica. Ci sono persone che fanno fatica a far uscire l’addome, ma magari hanno una schiena super definita, altri che hanno un accumulo maggiore nel seno e così via.

Quindi, il nostro corpo immagazzinerà i lipidi nelle cellule sparse per il nostro corpo. E queste cellule si gonfieranno tipo palloncino. Più trigliceridi gli mandiamo e più queste cellule si gonfieranno. Questo è un processo di immagazzinamento energetico che 10000 anni fa ci faceva piuttosto comodo, ma ai giorni nostri potremmo dover aver bisogno di un piccolo aggiornamento che ci corregga questa situazione perchè sembra che stia degenerando… Ma non perdiamo il filo

Abbiamo detto che in eccesso di energia queste cellule si gonfiano, ma al contrario quando siamo in deficit energetico, il nostro corpo entrerà in uno stato di “sopravvivenza” che lo porterà ad andare a cercare l’energia che non riceve più dall’esterno. E indovinate da dove va a prendere le energie ? Esatto, dalle cellule adipose che erano state riempite nel periodo di Surplus Calorico, facendole sgonfiare come appunto dei palloncini e indirizzando questa energia dove ce ne sarà bisogno.

Quindi:

  • Surplus Calorico = Palloncino Gonfio,

  • Deficit Calorico = Palloncino Sgonfio.

Ed è proprio qui che volevo arrivare. La nostra domanda aveva una risposta in 2 punti no?

Nell’infanzia il corpo, tenderà a generare nuove cellule adipose per via dell’eccesso energetico e queste nuove cellule adipose possono solo aumentare di numero, ma mai diminuire. Questo è il punto chiave che entra in gioco nel momento in cui un individuo ex obeso cerca di rimettersi in forma, le cellule in eccesso che si porta dietro potranno si sgonfiarsi attraverso il deficit calorico, ma non potranno mai essere eliminate. Queste cellule occuperanno uno spazio che a sua volta creerà un certo volume molto difficilmente potrà essere eliminato.

Fisiologicamente è impossibile andare ad eliminare queste cellule adipose che si rigenereranno in maniera attiva ogni volta che moriranno. Non importa quanto è imponente il tuo deficit calorico, o quanto cardio tu faccia, queste cellule verranno attivamente rigenerate ogni qualvolta ne verranno a mancare.

Sono stati fatte vari studi in merito ed anche nei casi più eclatanti, dove le persone attraverso interventi di bendaggio gastrico o Sleeve Gastrectomy, anche riuscendo a perdere considerevoli quantità in termini di peso, non sono mai riuscite a diminuire il numero di cellule adipose, che seppur “sgonfie” rimanevano sempre ancorate li a rompere i coglioni [3].

Inoltre, come se non bastasse, c’è un altro fattore correlato al incremento delle cellule adipose. Nello stesso articolo nominato prima, vengono citati anche altri studi che dimostrano che con un incremento del numero di cellule adipose si crea una deficienza di Leptina.

Cos’è La Leptina?

L’Ormone che regola l’appetito. Quindi meno Leptina = Più Fame, Più Fame = Più Mangiare, Più Mangiare = Più Ingrassare.

Capite in che casino ci troviamo? Una persona con una deficienza di Leptina avrà molti problemi a controllare il senso di fame e per questo inevitabilmente mangerà di più. Si entra in un Loop infinito da cui è veramente molto molto difficile uscire.

Questo non vuol dire che un ex obeso o una persona che si è trovata in un importante sovrappeso nella tenera età non possa fare niente a riguardo, ma comunque è un dato di fatto che dimostra che le difficoltà che dovranno affrontare queste persone non saranno per niente poche.

Questo è un dato di fatto che, per quanto spaventoso, purtroppo non può essere in alcun modo evitato. Non voglio trasformare questo articolo in un appello ai genitori, dicendo di correggere l’alimentazione dei figli finché sono in tempo, ma se questo video/articolo dovesse passare come tale e potesse far aprire gli occhi anche a solo 1 – 2 persone, non mi dispiacerebbe affatto.

Questa è la risposta al “Perchè quello stronzo di fianco a me dimagrisce anche mangiando come un bisonte, mentre io sono in questa situazione di stallo da cui non riesco a muovermi da anni?”
Questa è la triste e dura realtà.

Se non è questo un motivo per spronarvi a vivere meglio la vostra vita e permettere anche ai vostri figli di viverla meglio non so cosa lo possa essere.

L’attività fisica e la corretta nutrizione, potranno anche non essere divertenti per alcuni come lo sono per me, ma è innegabile che siano due fattori che andrebbero coltivati sin dalla tenera età.

Questo video/articolo è decisamente triste e pessimistico, ma ho voluto mantenere apposta un tono molto più “crudo” del solito. Quando si sente parlare di “stile di vita sano” la maggior parte delle persone pensa ad una cosa lontana che solo pochi eletti, tra l’altro rincoglioniti, possono attuare, ma non è così.

L’ obiettivo primario della nostra vita dovrebbe essere rimanere sani, attivi e produttivi, ma da come ci comportiamo quotidianamente sembra che siano dei fattori di un infimissima importanza.


Fonti:

  1. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3005642/
  2. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/696822
  3. http://scienceblogs.com/notrocketscience/2008/05/04/fat-cell-number-is-set-in-childhood-and-stays-constant-in-ad/

Video:

Chiudi il menu
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: