Parto subito togliendomi il sassolino dalla scarpa:

Che tu abbia 0 anni o che tu ne abbia 97, se utilizzi un protocollo adatto, poi benissimo costruire e scolpire il tuo corpo.

Magari a 0 anni non è il caso di mettersi a fare pesi, come anche a 97, ma questo è un altro discorso…

Quindi alla specifica domanda “possibilità di sviluppare massa muscolare” rispondo assolutamente si. La possibilità c’è ed è un peccato non sfruttarla, ma vi direi una cazzata sevi dicessi che il fattore età non apporta nessun cambiamento nelle reazioni del nostro corpo rispetto a determinati stimoli.

Mi spiego meglio:

Scommetto che, a questa età in cui ti trovi adesso, che tu abbia 60 o 20 anni, non riesci a fare minimamente quello che facevi quando ne avevi 4-5.

I cambiamenti iniziano già dalla tenera età e questo è un fattore inevitabile. diventerà peggio, a 20 anni, peggio a 40, peggio ancora a 60 e così via.
Ogni giorno che passa diventa sempre peggio, a meno che non continui ad utilizzare e tenere allenate determinate abilità.

Coordinazione, resistenza, mobilità, equilibrio, forza fisica e mentale. In quanti si prodigano a tenere allenate queste abilità per tutta la vita? Eh..

Quindi togliamoci questo sassolino. L’allenamento e l’alimentazione, non sono solo “per i giovani”. Sono due fattori che tutti dovrebbero integrare nella propria vita, non solo per sviluppare massa muscolare, ma per vivere sempre meglio, di giorno in giorno dentro il proprio corpo.

Detto questo. Sappiamo che con l’avanzare del tempo bisogna anche apportare dei cambiamenti al modo di allenarci e di alimentarci.

Cosa bisogna sapere allora? Come bisogna comportarsi?

1. Realizza che stando seduto nel divano, con la birra in una mano e le patatine nell’altra, guardando la Tv, stai lentamente portando il tuo corpo alla morte… letteralmente.

Alza il culo, realizza che la tua vita da “giovane” non è passata e realizza che puoi ancora lavorare per mantenere il tuo corpo sano e forte. Puoi ancora re-inventare il tuo corpo, rispettandolo e sfruttando le sue enormi potenzialità;

2. La dieta determina davvero un buon 80% del tuo risultato. Se non sei preparato a seguire un alimentazione sana ed equilibrata, qualsiasi sia il tuo obiettivo, non lo raggiungerai. I tuoi risultati saranno mediocri e la tua motivazione calerà sempre di più in relazione con questi.

Trova la dieta giusta per te, per il tuo corpo, per l’attività che fai, per i risultati che vuoi ottenere. Siamo tutti diversi l’uno dall’altro e ognuno di noi avrà bisogno quantità e qualità di energie diverse.

3. La dieta è importante, ma è l’allenamento che determina dove e come saranno utilizzate le energie che andrai ad introdurre nel tuo corpo. Allenati almeto 3 volte a settimana.
Dai all’allenamento l’importanza che merita e ritagliati il tempo necessario per metterlo realmente in pratica, con costanza e determinazione.

Considera anche il fattore recupero. Non allenarti più di 4 giorni a settimana, perché potrebbe diventare controproducente. Dopo i 35-40 anni si inizia ad avere necessità di tempi di recupero maggiori. Un allenamento ottimale potrebbe consistere in una divisione in 4 giorni (lun-mart, giov-ven) con allenamenti dai 50-90 min

Prima dell’allenamento, spendiamo un po di tempo facendo riscaldamento e stretching. Riacquisiamo quella mobilità perduta nel tempo e prepariamo i nostri muscoli all’esercizio che dobbiamo fare. Questo fattore è già importantissimo a 15-20 anni e con il tempo diventa sempre più decisivo.

La corretta esecuzione dell’esercizio. Prediligiamo sempre la forma e la tecnica, prima del carico. impariamo il giusto movimento, capiamo perchè lo stiamo facendo in quel modo e il perchè non è corretto farlo in un altro.

4. Considera il fattore di Testosterone.

Dopo i 40 sarebbe ottimale fare in modo di verificare i propri livelli di testosterone ogni 2-3 anni. Questo purtoppo è un fattore biologico da cui non si puo prescindere.
In Molte persone si verifica l’abbassamento del testosterone con l’avanzamento dell’età. Questo porta ad accumulare più massa grassa, sviluppare meno massa muscolare, depressione, diabete di tipo 2, problemi cardiovascolari, disfunzione erettile, ecc…

Quindi, nel caso in cui, ti troverai nella scomoda situazione in cui metterai troppa massa grassa in relazione con quella magra, sarebbe meglio sottoporsi ai dovuti test per capire quali sono i tuoi livelli di testosterone e sottoporsi ad un eventuale terapia di ripristino (TRT).


Per concludere voglio aggiungere una cosa: non preoccupiamoci troppo del fattore età.

Se sto parlando con una persona che si allena da anni e che mangia in un determinato modo da anni, non preoccuparti di quanti anni hai.

Ti stai trovando bene con quello che fai? Riesci a recuperare bene dagli allenamenti? Hai le energie necessarie per allenarti, andare a lavorare e fare tutte le tue attività giornaliere? Bene, non preoccuparti di niente. Stai andando alla grande.

Sto parlando invece con una persona che non ha mai fatto attività fisica? O che non ne fa da un bel po di tempo? Ok, inizia. Vedi come va, impara a riscoprire il tuo corpo, quello che è ancora in grado di fare. Ne rimarrai sorpreso.

Non mi stancherò mai di dirlo:

“il nostro corpo è una macchina perfetta, data in mano a degli imbecilli. Non siate quegli imbecilli. Usate il vostro corpo, riscopritelo, re-inventatelo”.

Guarda il Video:


Mitch Ferniani

Ue a tutti Vichinghi e Vichinghe, sono Mitch Ferniani e questa è la mia Road to Valhalla. Non mi considero un Guru di questo mondo, ma mi sento in grado di poter dare una grossa mano a chi come me, ha iniziato da zero, senza nessuna conoscenza, ma anche per chi, dopo anni di allenamenti non riesce a vedere i risultati che vorrebbe. Io voglio esserci per tutte quelle persone che hanno bisogno di un supporto, di un punto di riferimento per raggiungere il proprio obiettivo. Per quelle persone che hanno bisogno di qualcuno che gli indichi la giusta strada da percorrere. La Strada per il Valhalla.

0 commenti