Il Bilanciere. Per molti è solo un pezzo di acciaio, ma voglio trasmettervi quello che ha trasmesso a me la lettura del libro Starting Strength di Mark Rippetoe. Voglio farvi innamorare come mi sono innamorato io di questo pezzo di acciaio.

L’allenamento della forza è antico quanto la nostra civilizzazione, basta pensare al mito di Milo di Crotone che si carica il vitello giovane sulle spalle e se lo porta in giro tutti i giorni, man mano che il vitello cresce, Milo diventa più forte. Questo ci fa capire che ci poniamo questo obiettivo di progressione della nostra forza già da tanto tanto tempo, ma solo recentemente, nell’ultimo secolo ci siamo posti il problema di facilitare questa progressione grazie alla tecnologia.

milo di crotone

Tra i primi attrezzi sviluppati per abbracciare queste ideologie cosa c’è? un lungo pezzo di metallo con qualche tipo di peso attaccato alle sue due estremità. Pesi che all’inizio erano globi o sfere piene di qualcosa, solitamente sabbia e robe simili.

Quel pezzo di metallo era il primo bilanciere!

Poi il resto è storia. Le prime apparizioni degli Strong Man al circo, poi il Weightlifting ed il resto lo conosciamo.

I moviementi composti con il bilanciere sono tutt’oggi senza ombra di dubbio gli esercizi più completi da eseguire con il nostro corpo e proprio per questo il bilenciere rimane un attrezzo fondamentale per qualsiasi tipo di allenamento sotto resistenza.

Mark Rippetoe scrive:

“Properly performed, full range-of-motion barbell exercises are essentially the functional expression of human skeletal and muscular anatomy under a
load”

Io mi permetto di tradurre per voi:

“Se propriamente performati, gli esercizi multiarticolari con il bilanciere sono la migliore espressione funzionale dell’apparato scheletrico e muscolare umano sotto carico”

Guarda il Video:


Mitch Ferniani

Ue a tutti Vichinghi e Vichinghe, sono Mitch Ferniani e questa è la mia Road to Valhalla. Non mi considero un Guru di questo mondo, ma mi sento in grado di poter dare una grossa mano a chi come me, ha iniziato da zero, senza nessuna conoscenza, ma anche per chi, dopo anni di allenamenti non riesce a vedere i risultati che vorrebbe. Io voglio esserci per tutte quelle persone che hanno bisogno di un supporto, di un punto di riferimento per raggiungere il proprio obiettivo. Per quelle persone che hanno bisogno di qualcuno che gli indichi la giusta strada da percorrere. La Strada per il Valhalla.

0 commenti