Per l’atleta, l’alimentazione è altrettanto importante quanto l’allenamento per ottenere prestazioni ottimali.

“Prestazione” diventa la parola chiave.

Un atleta che ha lo scopo di aumentare sia la forza sia la resistenza non dovrebbe mai seguire un programma nutrizionale per cui si troverebbe in uno stato ipocalorica.

L’Obiettivo non è la perdita di peso!

L’atleta non dovrebbe spendere tempo pensando agli orari dei pasti, i livelli ormonali, ripartizione di macronutrienti, quando il fattore più importante per lui è l’apporto calorico.

L’atleta esperto sarà ben consapevole delle sue esigenze nutrizionali, avendole messe in pratica in tutta la sua storia di formazione, tuttavia, ai fini del presente articolo concentriamoci su coloro che iniziano da zero e alla ricerca di qualche direzione.

Proteine

La parola sulla bocca di tutti in palestra è “proteine!”

“Quanto alle proteine ?? si mangia brah?”

La proteina è necessaria per ogni cellula del corpo. Si tratta di una componente importante per le ossa, i muscoli, cartilagine, pelle e sangue.

I frequentatori di palestra più… ritengono che, al fine di costruire più muscoli, si dovrebbe mangiare più proteine.

Questo è un mito! L’unico modo per costruire più muscoli è quello di esercitare e di alimentare il nostro corpo per l’esercizio fisico.

Aumentando la quantità di proteine?? No, non è la risposta.

A causa di movimenti di marketing intelligenti da parte delle grandi aziende di integrazione, gli atleti sono persuasi a credere che non stanno consumando abbastanza proteine e, pertanto, la soluzione dovrebbe essere l’acquisto dei loro prodotti.

Mentre questo può essere vero per un principiante che sta cominciando a prendere coscienza dei macronutrienti, perché dalla mia esperienza posso dirvi tranquillamente che inizialmente molti tendono a consumare molte meno proteine rispetto al loro fabbisogno proteico giornaliero, questo può essere modificato facilmente attraverso la dieta e il tracciamento.

Ma un atleta ha bisogno di basare le sue esigenze nutrizionali sulle prestazioni, e non la perdita di peso / mantenimento in cui la proteina sarà un fattore chiave per la sazietà e la ritenzione muscolare. Per fare ciò, un atleta ha bisogno di alimentare il suo corpo e la proteina è la fonte di combustibile meno efficiente.

Il consumo di proteine, è sicuramente importante per la riparazione del muscolo, ma non dovrebbe assolutamente andare a compromettere i quantitativi del macronutriente ideale, necessario per alimentare ottimali le prestazioni – i carboidrati.

1.8 – 2.2 g / kg / giorno è la linea di base consigliata per il consumo di proteine per l’atleta. In questo articolo, abbiamo visto che la RDA per l’individuo non sportivo si aggira attorno allo 0.8 g / Kg / giorno.

Andare più alto di questa linea va bene, ma se i livelli di energia sono bassi e si è alle prese con un recupero lento e non efficace, io vi consiglio di optare per un po ‘più di carboidrati nella vostra giornata e abbassare gli importi delle proteine.

Le proteine in eccesso verranno espulse dal corpo, se quest’ultimo riterrà che non sono necessarie. La maggior parte degli aminoacidi consumati oltre il punto di esigenza saranno convertiti in ammoniaca, poi a urea e poi “ciao grazie” nelle urine.

Eventuali residui aminoacidi sono usati come substrato energetico inefficiente.

Al fine di essere un tutt’uno con la disciplina scelta, è necessario ottimizzare la tua alimentazione.

E’ vero che ci sono tante variabili individuali che devono essere considerate, ma ci sono alcuni concetti che nello sport sono “universali”.

È necessario soddisfare le vostre esigenze di macronutrienti per l’ottimizzazione le prestazioni, non ostacolarle facendo questi piccoli errori e solo allora sarai sicuro di essere sulla strada di un grande successo.

Categorie: Alimentazione

Mitch Ferniani

Ue a tutti Vichinghi e Vichinghe, sono Mitch Ferniani e questa è la mia Road to Valhalla. Non mi considero un Guru di questo mondo, ma mi sento in grado di poter dare una grossa mano a chi come me, ha iniziato da zero, senza nessuna conoscenza, ma anche per chi, dopo anni di allenamenti non riesce a vedere i risultati che vorrebbe. Io voglio esserci per tutte quelle persone che hanno bisogno di un supporto, di un punto di riferimento per raggiungere il proprio obiettivo. Per quelle persone che hanno bisogno di qualcuno che gli indichi la giusta strada da percorrere. La Strada per il Valhalla.

0 commenti